Notizie

Mattinata di sensibilizzazione sulla violenza di genere con un’azione dimostrativa ai piedi di Palazzo Marcacci, sede del municipio della città sul Verbano

Locarno, Piazza Grande. È un sabato mattina promettente. Alcune famiglie stanno già pattinando sulla pista del villaggio natalizio, mentre ai piedi di Palazzo Marcacci – sede del Municipio della città – Pamela sta scavando in uno spazio vuoto tra due ciottoli, aiutandosi con un trapano per smuovere la terra sabbiosa. Un’operazione che, ovviamente, sta svolgendo con il permesso delle autorità, dato che la preziosa pavimentazione gode di una protezione paragonabile a quella di un monumento. In mano ha un ciottolo con la parte superiore levigata e dipinta di rosso. Sul lato, con un pennarello indelebile, sta scritto «11 aprile 2022, Ticino, 61 anni». Il richiamo è al fatto di sangue di Avegno. Con grande perizia, Pamela ripone il sasso a terra e comprime bene il terreno. Tranne che per la tonalità cremisi, sembra proprio appartenere alla piazza, da sempre. Come ultimo tocco, ecco una bandierina con le stesse indicazioni che ora non sono più visibili. Nell’area, con un po’ di distanza gli uni dagli altri, ce ne sono altri 15. Ognuno con il suo segnaposto: «Zurigo, febbraio 2022, 54 anni». «San Gallo, marzo 2022, 32 anni». E poi ancora Berna, Soletta, Vallese… C’è pure la 22.enne uccisa da uno svizzero ad Amburgo, in Germania. Sedici ciottoli contro la violenza di genere, uno per ogni femminicidio avvenuto in Svizzera nel 2022.

L’azione dimostrativa è stata messa a punto per sensibilizzare al tema coloro che non hanno potuto partecipare alla mattinata di dibattito nella sala del Consiglio comunale, un’iniziativa organizzata dal Coordinamento donne della sinistra e da Sinistra unita. L’incontro, moderato dalla municipale Nancy Lunghi (in veste di membro in entrambe le realtà), vede in prima fila i principali enti che a livello comunale e cantonale si occupano di violenza domestica.“.

Leggi l’intero articolo di Jona Mantovan sul Corriere del Ticino del 2.12.2023: cdt.ch