Sex positive: libere* tutte* di godere. Ripartiamo dal nostro corpo

Sex positive: libere* tutte* di godere. Ripartiamo dal nostro corpo

Ripartiamo proprio dal nostro corpo. Conoscere com’è fatto é il primo passo per riappropriarcene.

Alla Cittadella della parità durante lo Sciopero femminista del 14 giugno 2019, con alcune specialiste potremo condividere esperienze, chiedere quello che non abbiamo mai osato, esprimere desideri nell’ambito della sessualità.

Le informazioni sull’atelier.

Tutte noi abbiamo esperienza del nostro corpo e della nostra sessualità, alcune positive, altre negative. Esperienze e idee condizionate dagli stereotipi del “come dovremmo essere” il più delle volte dettati dalle pubblicità, dalla pornografia, dall’educazione (o dalla sua mancanza), dalla paura, dal giudizio dell’altro.

LIBERE* TUTTE* di godere vuole essere un modo per riprendere contatto con il piacere femminile come atto rivoluzionario di assertività femminile. Per secoli il piacere femminile è stato identificato solo come al servizio di quello maschile.

La clitoride é il nostro centro del piacere (corrispondente al pene maschile), un organo negletto dalla scienza fino a pochi anni fa e per secoli negato. Goderne é un nostro diritto. É un modo di vivere assieme all’altro/a la sessualità nella sua accezione positiva.

L’Università di Ginevra ha promosso un’iniziativa per far conoscere questo organo femminile, e la varietà delle identità di genere, portando un enorme clitoride gonfiabile nelle piazze ” C’est parti mon Cli-cli”.

Per saperne di più:

Sexes, sciences, identités

 

 

 

menu
menu